Camera di Commercio Italo Cinese

AVVISO RIGENERAZIONE URBANA

Comune di Corte de' Frati
Comune di Grontardo
Comune di Olmeneta
Comune di Scandolara Ripa d'Oglio
Unione dei Comuni
AVVISO RIGENERAZIONE URBANA

MISURE PER INCENTIVAZIONE  RIGENERAZIONE URBANA E IL RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO – L.R. 26/11/2019 N.18

AVVISO PUBBLICO

 

Corte de’ Frati, 10.06.2020

La L.r. 18 del 26/11/2019(su BURL n.48/2019) , avente ad oggetto "Misure di semplificazione e incentivazione per la rigenerazione urbana e territoriale, nonché per il recupero del patrimonio edilizio esistente" ha prorogato taluni termini per i quali il Consiglio Comunale sarà chiamato a deliberare  in merito agli ambiti di rigenerazione  urbana sui quali possono essere previste azioni di semplificazione procedimentali  e di incentivazione anche economica,  con sviluppo di studi di fattibilità economica e urbanistica.

Su tali interventi regione potrà anche riconoscere premialità nei finanziamenti di settore (l.r. 18/19, art. 3, c. 1, lett. k) - l.r. 12/05, nuovo art. 8 bis)

Sempre con deliberazione di C.C.

- dovranno essere individuati  gli ambiti di esclusione dall’applicazione della disciplina per il recupero dei piani terra (estensione delle norme per il recupero dei seminterrati ex lege n. 7/2017 anche ai piani terra- l.r. 18/19, art. 8, c. 2.)

- potrà essere resa più flessibile la normativa in materia di Programmi Integrati di Intervento (PII) approvati successivamente all’entrata in vigore della l.r. 18/19 indicando:

•  che per aree di notevole estensione  e complessità, è possibile l’ attuazione per fasi  o  stralci funzionali con  durata anche superiore ai 10 anni (l.r. 18/19, art. 3, c. 1, lett. u) e lettera x) - l.r. 12/05, art. 87 sostituito, c.2 bis, e art. 93, c. 1, modificato);

• il proponente può presentare una valutazione economico finanziaria a supporto della quantificazione della dotazione di aree e attrezzature pubbliche - l.r. 18/19, art. 3, c. 1 lett. w) - l.r. 12/05, art. 90, c. 1 sostituito;

• è prevista l’applicazione dell’indifferenziazione delle destinazioni d’uso tra quelle già assegnate dallo strumento urbanistico all’ambito di intervento (l.r. 18/19, art. 3, c. 1 lett. v) - l.r. 12/05, art. 88 sostituito, c. 1.

Per quanto attiene al Documento di Piano del PGT necessita individuare le attività produttive e logistiche, da localizzare prioritariamente in detti  ambiti di rigenerazione - l.r. 18/19, art. 3, c. 1, lett. j) - l.r. 12/05, art. 8, c. 2, nuova lett. e-sexies.

Infine si precisa che verrà aggiornata la Carta del consumo di suolo, redatta in base ai criteri, indirizzi e linee tecniche di cui all'art. 19, c. 2, lett. b bis), n. 5, l.r. 12/05 (criteri PTR integrato l.r. 31/14), costituendo parte integrante di ogni variante del PGT che preveda consumo di suolo o anche un nuovo documento di piano.

VISTO  pertanto:

- che gli articoli  3 e  4 della  citata LR 18/2019 ,  prescrivono che i Comuni,  individuino, anche tramite azioni partecipative da parte della comunità e degli operatori privati interessati alla realizzazione di interventi di rigenerazione urbana, gli immobili e ambiti interessati dal recupero del patrimonio edilizio esistente;

- che con  deliberazione di Consiglio Comunale di ciascun comune dell’Unione  saranno fissati i criteri volti a dare indicazioni operative per attuare gli interventi succitati

-che  potranno essere previste azioni  premianti sia  dal punto di vista urbanistico che per  vantaggi economici per tutti i soggetti  che attueranno interventi in conformità a quanto previsto dalla legge regionale richiamata

VISTA la l.r. 31 marzo 2020, n.4 «Differimento dei termini stabiliti da leggi e regolamenti regionali e disposizioni urgenti in materia contabile e di agriturismi in considerazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19» ove all’art. 1, comma 1, ha disposto che «in relazione all’anno 2020, i termini stabiliti da leggi e regolamenti regionali, intercorrenti tra il 31 marzo e il 31 maggio sono differiti al 31 luglio e i termini intercorrenti tra il 1°giugno e il 31 luglio sono differiti al 30 settembre.», il termine di scadenza di alcuni adempimenti comunali previsti dalla l.r. 26 novembre 2019, n. 18 «Misure di semplificazione e incentivazione per la rigenerazione urbana e territoriale, nonché per il recupero del patrimonio edilizio esistente. Modifiche e integrazioni alla legge regionale 11 marzo 2005,n. 12 (Legge per il governo del territorio) e ad altre leggi regionali»,

PERTANTO l'Amministrazione Comunale di ciascun comune dell’Unione al fine di condividere, con tutti i soggetti potenzialmente  interessati, gli obiettivi e le azioni della succitata legge e visto l’art. 8 della L. 241-1990 sull’avvio del procedimento amministrativo;

 

AVVISA e INVITA

 

Tutti i soggetti potenzialmente interessati  (cittadinanza,  operatori economici, rappresentanti di associazioni , ecc) , a SEGNALARE  all’AMMINISTRAZIONE COMUNALE , gli edifici dismessi da oltre cinque anni ed  aventi qualsiasi destinazione d’uso (residenziale, artigianale, commerciale, direzionale, agricola, ecc.) e eventuali edifici a carattere rurale abbandonati da almeno 3 anni oggetto di possibile  recupero  ,  così come previsto dall'art. 4 comma 1 lett.a, della L.R. n.18/2019 e s.m.i. , al fine di redigere specifica  documentazione di rigenerazione urbana che sarà oggetto di adozione in Consiglio Comunale, unitamente ai criteri di intervento e/o le aree-ambiti  da individuare per azioni di semplificazione normativa e/o di  incentivazione.

La richiesta di individuazione degli immobili / ambiti oggetto di rigenerazione dovrà essere depositata al Protocollo generale di ciascun Comune dell’Unione alla sede dell’Unione  (tramite consegna a mano, via pec all’indirizzo unionedeicomuni.cr@pec.it  o per mezzo posta in cui farà fede la data del timbro postale), 

entro e non oltre 11/07/2020 (30 gg)

 in modo da consentire la predisposizione degli atti necessari per i successivi adempimenti di legge.

Responsabile del Procedimento: Geom.Ughetta Bassi

per eventuali informazioni  rivolgersi allo Sportello Unico dell’Edilizia Piazza Roma,2 – Corte de’ Frati  

Tel 0372-930048 email: sportellounicoedilizia@unionedeicomuni.cr.it 

Il presente invito viene pubblicato mediante affissione all'albo online di ciascun comune e sul sito dell’Unione Lombarda dei Comuni Oglio-Ciria

Il Responsabile del Servizio

Area Edilizia Privata ed Urbanistica

f.to dott.arch.Luigi Agazzi

 

 

AllegatoDimensione
PDF icon 2020.06.09 AVVISO RIGENERAZIONE URBANA.pdf340.84 KB

Comune di Grontardo

Comune di Corte de' Frati

Comune di Olmeneta

Comune di Scandolara Ripa d'Oglio

Municipium - L'app più completa per il Comune